Carta dei Servizi

LICEO GIORGIO SPEZIA DOMODOSSOLA

La funzione della carta dei servizi è quella di avvicinare i soggetti e di ridurre le distanze attraverso la sottoscrizione di un patto nel quale non solo sono individuati obblighi e diritti reciproci , ma si prefigura un percorso di crescita comune. Da questo punto di vista la nostra carta dei servizi costituisce uno strumento essenziale per conoscere un processo continuo di analisi e miglioramento della qualità del servizio, fra tutte le componenti del mondo della scuola. Si ispira agli articoli 3, 30, 33 e 34 della Costituzione Italiana, che sanciscono e tutelano il rispetto dei principi di uguaglianza, imparzialità, tutela della dignità della persona, e che vietano ogni forma di discriminazione basata sul sesso, sull’appartenenza etnica e sulle convinzioni religiose, impegna tutti gli operatori e la struttura scolastica nel rispetto di tali principi.

Gli strumenti per garantire e attuare tali presupposti sono :

a) Criteri trasparenti nella definizione e composizione delle classi.

L’assegnazione degli alunni ad un corso avviene per sorteggio, che viene preparato tenendo presenti i seguenti criteri:

scelta dell’indirizzo espresso dalla famiglia e dallo studente

distribuzione equilibrata tra ragazze e ragazzi, che garantisca anche la gestione razionale delle squadre di Educazione Fisica

eventuali altre esigenze espresse dalla famiglia ( frequenza di altri figli in un corso)

luogo di provenienza

b) Servizi e risorse strutturali .

Sono utilizzati : palestre attrezzate per una vasta gamma di attività, biblioteca, laboratori informatici, scientifici e linguistici, aula audiovisivi, che non solo valorizzano l’offerta, ma rappresentano anche strumenti preziosi per assicurare agli studenti pari opportunità di apprendimento e di conoscenza.

c) Fondi per il diritto allo studio .

Sono previsti interventi a sostegno delle situazioni di disagio economico.

d) Eliminazione delle barriere architettoniche .

La struttura della scuola è pienamente accessibile da parte dei soggetti disabili.

e) Attività didattiche integrative (IDEI).

Sono previste attività di sostegno e recupero finalizzate a garantire il successo

scolastico.

f) Attività alternative all’ora di religione.

Gli alunni che non si avvalgono dell’insegnamento di religione svolgono uno studio individuale con o senza l’assistenza di un docente.

g) Attività didattiche interculturali.

Sono volte alla formazione del cittadino europeo.

m
You don't have permission to register